Archivi tag: Blumhouse

WiHM 2020: Le registe di Into the Dark

Nella carriera da produttore di Jason Blum, con tutto l’amore che gli porto e sempre gli porterò, c’è una cosa che mi ha sempre creato un certo imbarazzo, e salta subito agli occhi se si va a scorrere la filmografia Blumhouse o anche quella del buon Jason come produttore: non ci sono film diretti da […]

Cinema degli Abissi: Sweetheart

Regia – J. D. Dillard (2019) È passato un mucchio di tempo dall’ultimo film veramente abissale, vero? Non che Crawl non conti, per carità, altrimenti non lo avrei proprio inserito in categoria; solo che c’è differenza tra un film dove l’acqua è un elemento, per così dire, accidentale (in quel caso c’era di mezzo un […]

Unfriended: Dark Web

 Regia – Stephen Susco (2018) Tra i film che, in maniera del tutto inaspettata, avevo apprezzato molto qualche anno fa, c’era Unfriended, un esperimento riuscito di film girato interamente sullo schermo di un pc; si trattava di una cosa interessante, realizzata quasi a costo zero, che tuttavia doveva la sua resa soprattutto al fatto di […]

Pillole per il rientro

L’estate è andata un po’ di merda da queste parti, ma ciò non mi ha impedito di vedere un sacco di film. Anzi, semmai, è proprio il fatto che sia andata di merda ad avermi consentito di vedere un sacco di film. E tuttavia, la sfiga che ha caratterizzato questa bella stagione 2018, ha anche […]

The Darkness e la Maledizione del PG13

 Regia – Greg McLean (2016) Prendi un regista australiano con almeno due cult all’attivo (più un ottimo film su un coccodrillo gigante, che non viene mai menzionato abbastanza), portalo negli Stati Uniti e fagli scrivere una sceneggiatura di un horror soprannaturale con l’intento, puramente teorico, di andare a pescare nella mitologia dei nativi americani. Dopodiché, adegua […]

Hush

Regia – Mike Flanagan (2016) Jason Blum tiene prigioniero Mike Flanagan. Dopo il successo di Oculos, deve averlo rapito, incatenato al set e costretto sotto minaccia costante di morte per lui e la sua famiglia, a girare a ciclo continuo, ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette. Altrimenti non si spiega la bellezza di […]